PLASMAFERESI

La plasmaferesi è la procedura di separazione parziale o totale della frazione plasmatica dal sangue intero.
L’aferesi terapeutica va oggi considerata non soltanto una tecnica depurativa pura e semplice, ma una metodica in grado di modificare e modulare la funzione di diversi sistemi che operano nel compartimento ematico, quali quello
immunitario, coagulativo e complementare. Possiamo così intravedere una serie di meccanismi d’azione dell’aferesi, quali:

  • rimozione di anticorpi, antigeni, immunocomplessi, anticorpi bloccanti;
  • modificazione di antigeni, anticorpi ed immunocomplessi;
  • blocco del sistema reticolo-endoteliale;
  • rimozione di sostanze tossiche, di normali componenti plasmatiche presenti in eccesso o patologiche;
  • aumento dell’efficacia dei farmaci citotossici;  

Da anni la separazione per centrifugazione ha rappresentato un vero passo avanti nella plasmaferesi ospedaliera, con possibilità aggiuntiva a quella per filtrazione, di ottenere sacche di globuli rossi oppure di piastrine, con semplificazione della circolazione extracorporea e miglioramento dell’anticoagulazione e della sicurezza. La separazione del sangue tramite plasmaferesi HEMOFENIX non utilizza la centrifugazione ma la filtrazione mediante membrana.

Con questa tecnica il sangue del paziente viene fatto passare attraverso una membrana per nanofiltrazione che consente la separazione del plasma e degli elementi figurati del sangue. Questa separazione permette di raccogliere del plasma che possiede frazioni immunitarie patologiche dell’organismo, per sostituirlo con un volume identico di diverse soluzioni saline isotoniche, mentre la parte corpuscolare del paziente è restituita attraverso la circolazione sistemica. L’efficienza della filtrazione dipende dalla dimensione dei pori, dalla loro omogeneità e dalla pressione di transmembrana.

COMPONENTI

Il dispositivo Hemofenix è costituito da:

  • una pompa peristaltica (ventricular type, stroke volume 10 mL)
  • da alcune valvole elettromagnetiche che consentono, nella fase diastolica, di pompare il sangue fuori dalla vena e, nella fase sistolica, di convogliare il sangue verso il plasmafiltro Rosa TM con conseguente recircolazione del sangue mediante la stessa vena.